Genova never: a Genova non succede mai niente...?

Blogzine o Fanzine su Genova. Insomma, un Blog su Genova. Cosa c'è dentro Genovanever? INDICE:
Tutti gli "articoli" sono suddivisi nelle seguenti "rubriche": (se non vuoi leggerli cronologicamente, clicca sulla "rubrica" che ti interessa e leggi solo quelli che la compongono)

lunedì 21 maggio 2012

Lip Dub Happy Birthday Palazzo Ducale! Realizzato da Ciak in testa e Consulta degli studenti

Ecco finalmente il LIP Dub realizzato per festeggiare i 20 anni di Palazzo Ducale! L'associazione cinematografica Ciak in testa insieme ad alcuni ragazzi della Consulta Provinciale degli Studenti di Genova, hanno realizzato uno dei Lip Dub più difficili al mondo. La sfida era percorrere Palazzo Ducale al ritmo de L'ombelico del mondo di Jovanotti, coinvolgendo tutti coloro che si prestassero a questo gioco video-canoro! Il risultato è una corsa a perdifiato negli spazi del Ducale, che coinvolge allegramente almeno 4 generazioni differenti. Il primo Lip Dub nella storia di Genova. Sicuramente il Lip Dub con la scalinata più lunga e ripida del mondo!!!!

venerdì 18 maggio 2012

Lip Dub Palazzo Ducale_ Anteprima Planetaria + Festona: 18 maggio 2011

Venerdì 18 maggio ore 21 presso l'atrio centrale di Palazzo Ducale: presentazione del Lip Dub che il 9 marzo ha coinvolto oltre 200 persone. Poi festona con DJ set.

domenica 4 marzo 2012

venerdì 27 gennaio 2012

Bennato e Fossati al Carlo felice

Doppietta di cantautori al Carlo Felice: stasera, venerdi 27, Eugenio Bennato in concerto mentre domani sabato 28 Fossati porterà il suo Decadancing che si annuncia come il suo ultimo tour dal vivo. Si il buon Fossati ha deciso di andare in pensione, e si limiterà d'ora in poi a fare dischi ma mai più concerti. Dobbiamo credergli? Intanto aspettiamo il mitico Roger Daltrey che arrivera al Carlo Felice l'11 marzo.

mercoledì 18 gennaio 2012

Costa Concordia. Quando "i furbi" comandano.

Nel paese dove "i furbi" comandano, i comandanti delle navi da crociera fanno gli slalom tra gli scogli per far vedere quanto sono fighi, e poi scappano senza prendersi alcuna responsabilità. Tanto, "i furbi" sanno che nel paese dove i furbi comandano, tuttalpiù faranno una notte di galera e poi si torna da mammà ad aspettare che la gente dimentichi.E a continuare a fare i furbi

lunedì 9 gennaio 2012

Trenitalia e la quarta classe. Altri modi per spillarci soldi.E prenderci in giro.


"La prima classe costa mille lire,
la seconda cento, la terza dolore e spavento
e puzza di sudore nel boccaporto
e odore di mare morto".

E la quarta classe? Trenitalia ci mette la famiglia di immigrati.

giovedì 5 gennaio 2012

2012: Se sarà l'ultimo sarà con il botto!

Oh ebbasta! Basta 2011! Che pesantezza il 2011... L'abbiamo chiuso in silenzio, non scrivendo più, perchè l'unica cosa possibile da dire era, "ma quando finisce?"
E allora iniziamo questo 2012 dicendo basta, anzi ebbasta! Si, perchè se i Maya hanno ragione bisogna goderselo quest'anno. Dicono gli astrologi sarà l'anno dello switch off. Nelle vite di ognuno di noi ci sarà un tasto da schiacciare, un pulsante da spegnere e uno da riaccendere, un passaggio da fare, verso qualcosa.
Io voglio cominciare dicendo almeno un grosso EBBBASTA!, ne voglio dire uno alla settimana. Fino al 21 dicembre.

domenica 13 novembre 2011

12 Novembre 2011: la fine di un epoca. E ora liberiamoci del Berlusconismo

Una data storica. Ce la chiederanno fra 30 anni, quando i giovani ci faranno domande sul ventennio berlusconista, ci chiederanno di spiegargli come potevamo sopportare certe cose senza andarcene o fare la rivoluzione o indignarci. E noi racconteremo con vergogna di aver vissuto tutto il ventennio berlusconista rimanendo in Italia, e senza far la rivoluzione ma indignandoci sì! Indignandoci un sacco e facendo le manifestazioni e arrabbiandoci un sacco. Ma niente è servito.
Serviva una sghignazzata. Serviva che i capi di stato di Francia e Germania ridessero pubblicamente di noi e della nostra imbarazzante situazione economica.
Una risata lo ha seppellito.
Ma ora c'è tanto lavoro da fare. Tanto.

Berlushka bye bye, nuovo inno nazionale!

Berlusconi si è dimesso! Festa davanti al Quirinale, e in tutta Italia



giovedì 10 novembre 2011

venerdì 7 ottobre 2011

Start 2011. Stasera Gallerie d'arte aperte!


E' stasera è stasera. Opening collettivo delle Gallerie d'arte. Dalle 18 alle 24. Cercate la mappa e createvi un percorso. Sono quasi una trentina le gallerie del centro storico. e alcune davvero belle. e stasera è un bella occasione per conoscerla e scoprirne di nuove.

giovedì 6 ottobre 2011

Jobs ci ha lasciato. E io continuo ad avere un PC che si incricca.


Non so, in passato, ho sempre provato un pò di antipatia per il Mac e tutti i suoi seguaci. Ma sono anni che mi picchio con il PC. Sono anni che sul più bello mi compare "an error was occurred" sullo schermo, e son tre anni che litigo con Vista, e stasera mentre stavo per lanciare il Pc dalla finestra perchè la firewire ha deciso di non riconoscere più la telecamera, ascolto dalla tv una bella frase di Steve Jobs: "Siate affamati, siate folli", e ho pensato che io infondo adoro i folli sognatori e testardi.
Poi, il mio premiere parlando improvvisamente in italiano mi dice che un errore irreversibile è accaduto e che il programma verrà chiuso. E ho pensato che forse è l'ora di un bel Mac. O meglio, del più economico dei Mac...

Wikipedia sospende lo sciopero

Sono state introdotte alcune modifiche, alcuni emendamenti alla legge che potrebbe colpire a morte la liberta di pensiero, parola, e informazione, la cosiddetta "legge sulle intercettazioni". Cosi in attesache queste modifiche vengano approvate, Wikipedia sospende lo sciopero e torna "in chiaro". Aspettiamo.

mercoledì 5 ottobre 2011

Wikipedia Italia in Sciopero contro il governo Italiano. Evviva Wikipedia!

Wikipedia in Italia, e solo in Italia, ha chiuso la saracinesca per protesta contro il decreto sulle intercettazione che consente a chiunque si senta leso o diffamato di far chiudere persino questo blog...(robe da pazzi o robe da dittatura)
Riportiamo di seguito il comunicato di Wikipedia: Grandi!!!

"Cara lettrice, caro lettore,
in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.

Il Disegno di legge - Norme in materia di intercettazioni telefoniche etc., p. 24, alla lettera a) del comma 29 recita:
«Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono.»

Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue e gratuita.
Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.
Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.
Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.
Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiedere l'introduzione di una "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.
In questi anni, gli utenti di Wikipedia (ricordiamo ancora una volta che Wikipedia non ha una redazione) sono sempre stati disponibili a discutere e nel caso a correggere, ove verificato in base a fonti terze, ogni contenuto ritenuto lesivo del buon nome di chicchessia; tutto ciò senza che venissero mai meno le prerogative di neutralità e indipendenza del Progetto. Nei rarissimi casi in cui non è stato possibile trovare una soluzione, l'intera pagina è stata rimossa.

L'obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell'Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l'abbiamo conosciuta fino a oggi.

Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell'onore e dell'immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall'articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.

Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".

Vogliamo poter continuare a mantenere un'enciclopedia libera e aperta a tutti. La nostra voce è anche la tua voce: Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?"

Si torna ancora più carichi e indignati

Non avevo più tanta voglia di scrivere. Non tanto per Genova ma per questo paese che ti toglie la voglia di esistere di scrivere e alla fine anche la voglia di indignarti. Perchè diciamolo sono anni che ormai non facciamo altro che guardarci attorno e indignarci. E che ppppallle! Possibile? Ma sto fatto che Wikipedia si incazza e sciopera...roba che manco in Cina, cioé sto fatto mi ringalluzzisce..allora lo facciamo un pò di casino?

sabato 3 settembre 2011

Mostra del Cinema di Venezia 2011. George Clooney e Madonna.

Eccoci.
Quest'anno i miei ragazzini fanno un workshop di webTV. Son simpatici e corrono a destra e sinistra con telecamera professionale e microfono a importunare la gente..
Questi i loro prodotti in cui si raccontano i primi giorni del festival.



Si torna per ripartire: a Venice!

Eccoci ritorniamo e ripartiamo: Mostra del Cinema di Venezia 2011. Edizione 68. Si parte a Bomba con George e Madonna. E i miei cari giovincelli con il loro entusiasmo.

martedì 21 giugno 2011

SUQizziamoci o Mazurkiamoci!

Che bello quando c'è il Suq, vuol dire che è davvero estate. E oggi è davvero davvero estate così dopo il Suq cercate i ballerini romantici della Mazurka Clandestina. Non vi posso dire dove sono ma cercateli, seguite la musica e il cuore e li troverete.

lunedì 13 giugno 2011

Si, si, si, si. 57 %! E ora non perdiamoci di vista ...

Amiamoci, vogliamoci bene, preserviamoci e cerchiamo di aver cura di noi, il 57% in Italia, il 60% a Genova. Non perdiamoci, non scoraggiamoci. Un popolo italiano che ancora pensa che ancora crede che ancora ha una coscienza esiste. Un mondo migliore è possibile. Un popolo italiano migliore è possibile. Una politica italiana migliore, sarà prima o poi possibile????

domenica 12 giugno 2011

Referendum 2011. Domenica ore 22: 40,9%!!! A 1 passo dal QUORUM: non molliamo ora!

NON CREDETE AI SITI CHE ALLE ORE 22 di DOMENICA DAVANO COME GIA' RAGGIUNTO IL QUORUM!!!! E' L'ENNESIMO TRUCCO PER NON FAR ANDARE A VOTARE GLI ULTIMI!!!
E INVECE C'E' ASSOLUTAMENTE BISOGNO DEI VOTANTI DEL LUNEDI!!!!! SIAMO AL 40,9% (DATI DAL SITO DEL MINISTERO DEGLI INTERNI (www.referendum.interno.it)). MANCA IL 9% DEGLI AVENTI DIRITTO, SONO POCHI, MA MANCANO. TRASCINATELI A VOTARE DALLE 7 ALLE 15 DI LUNEDI'.

Referedum 2011: Code ai Seggi! Dai Dai Dai che ce la facciamo!

Code ai seggi stamattina! 25 milioni è un grosso numero, un obiettivo enorme. Eppure nel 95 nel referendum per salvare le Tv private il Quorum era stato raggiunto. Gia ma allora c'era Columbro c'erano Vianello, Mondaini, Rita dalla Chiesa etc che ogni 15 minuti dalle reti Mediaset ci dicevano che tragedia sarebbe stato per loro, non andare a votare al referendum.
Qui la partita è diversa, non è solo la nostra salute, non è solo il nostro futuro non è solo ridare dignità alla politica, è dimostrare che nonostante questi anni di buio della ragione, della cultura, della società italiana, ESISTE un'altra Italia, esistono 25 milioni di italiani con una coscienza, con la voglia di decidere per il proprio futuro,con la speranza di un domani migliore, con un cervello che non è a forma di televisore. 25 milioni di persone che sono migliori dei politici che la governano e forse migliori dei politici tutti.
L'opera di insabbiamento e di disinformazione su questo Referendum da parte del Governo, è stata scandalosa. D'altronde nella classifica sulla LIBERTA' di STAMPA nel MONDO, siamo l'unico paese dell'Europa occidentale a non essere "libero", ma solo "parzialmente libero" (siamo al 73 posto dopo Namibia, Sud Corea, Chile e Tonga).
Se si arriva al Quorum vuol dire che il passaparola, i comitati nati spontaneamente i volantini fotocopiati in casa, i blog etc. possono farcela, posso vincere "la televisione".
Se ce la facciamo, toccherà di nuovo volerci bene, toccherà di nuovo aver rispetto di noi, essere orgogliosi di essere italiani, e non provar più vergogna quando si va all'estero e ci chiedono della situazione italiana.
La partita è grossa.
Fate una X su quel SI. E' in gioco la vostra dignità e quella dei vostri figli.

venerdì 10 giugno 2011

Referendum in festa in P.Matteotti! Giorno di chiusura della campagna

In Piazza Matteotti, oggi, venerdì 10 giugno, dalle 16 alle 23,30 festa a sostegno del referendum. Eventi, Musica (Fratelli Soledad e altri) spettacoli e Stand. Anche in Piazza Caricamento banchetti, musica, interventi di relatori e biciclettata

Festival Internazionale di Poesia 9-19 Giugno. C'è MORGAN

Torna anche quest'anno a Genova l'evento dedicato alla poesia, più importante d'Italia.
L'11 giugno a Palazzo Ducale, alle 22, Morgan si esibirà in canzoni poesie e show. Un inizio alla grande per il festival.

martedì 7 giugno 2011

Cinea al Sivori. Regna l'ambiente, almeno al cinema

Bella e infatti sta avendo un bel successo, la rassegna cinematografica su film dedicati all'ambiente e all'educazione ambientale e alla sostenibilità. Ingresso gratuito e l'occasione di vedere documentari introvabili e imparare tante cose.Cose buone. Mercoledì "Senza trucco", poi "Plastic bag" e "Bag it". Giovedì 9 è l'ultimo giorno e verranno proiettati "La verifica instabile", "Let's pollute", "There once were an island". Andiamo andiamo. E poi votiamo votiamo votiamo votiamo.

venerdì 3 giugno 2011

Confermato il referendum sul NUCLEARE!

La Cassazione ha confermato il referendum sul nucleare. 4 SI per dire NO.
ma prima di tutto Quorum!!!!!

giovedì 2 giugno 2011

Che Festival Music for Peace dal 1 giugno al 12 giugno

A Sanpie in Via Balleydier, si entra al prezzo di una scatoletta di tonno, di un barattolo di miele o di un chilo di farina. Concerti, laboratori, cabaret, subbuteo, tornei di calcio. Modena City Ramblers, Fratelli Soledad, Orchestra Bailam, Buio Pesto. Dal 1 al 12 giugno.
Music for Peace porta tonnellate di alimentari, medicinali, materiale didattico direttamente a destinazione dalla Palestina al Saharawi, al Kossovo nelle varie situazioni d'emergenza.
Quindi pacchi di riso e farina e andare!

mercoledì 11 maggio 2011

Le conquiste di Norman dal 12 al 14 maggio al Genovese


Curioso questo "LE CONQUISTE DI NORMAN" della compagnia teatrale The Kitchen Company al Politeama Genovese dal 12 al 14 maggio 2011. Trilogia comica scritta da Alan Ayckbourn, il 12 andrà in scena "In sala da pranzo" (12/05), il 13/05 "In salotto", il 14/05 "In giardino" ore 21,00.
Riceviamo direttamente dalla Compagnia teatrale questa nota:
"Nel 2008 "The Norman Conquests" è stato in scena all'Old Vic di Londra, voluto fortemente da Kevin Spacey, riportando il tutto esaurito per quattro mesi.
“In giardino”, “In sala da pranzo” e “In salotto” sono tre travolgenti commedie, dirette da Eleonora d'Urso, che raccontano le vicende di tre coppie che si ritrovano a trascorrere un fine settimana in campagna nel 1973 e che sono costrette a fronteggiare i disastri causati dalle avances che il gigolò Norman non può trattenersi dal fare a tutte le donne presenti.
Un pacifico fine settimana estivo si trasforma così in una “guerra” combattuta a colpi di invidie, ripicche, dispetti, baci rubati ed equivoci. I tre spettacoli sono intercambiabili e possono essere visti nell’ordine che si vuole senza comprometterne la comprensione o il potenziale comico e lo spettatore potrà decidere quali e quante delle tre commedie vedere".